ENERGIE RINNOVABILI, finalmente stiamo andando nelle direzione giusta?

5 Lug 2018 - Risparmio ed efficienza

ENERGIE RINNOVABILI, finalmente stiamo andando nelle direzione giusta?

Energie rinnovabili sempre più alla portata di tutti, portatrici di sviluppo anche nei paesi poveri e soprattutto speranza per contrastare l’innalzamento climatico delle temperature.

energie rinnovabili

Una nuova Era del Fotovoltaico

L’aumento della produzione dell’energia elettrica da pannelli fotovoltaici ha compiuto un balzo in avanti registrando un +50% nel 2016. C’è stata una vera e propria accelerazione nella crescita di questo settore.

A dirlo è una fonte più che autorevole: si tratta dell’ IEA (International Energy Agency) che ha riportato numerosi dati nel suo report annuale Renewables 2017 (Medium-Term Renewable Energy Market Report).

La quantità di energia prodotta attraverso i pannelli fotovoltaici è cresciuta più velocemente di quella prodotta dal carbone, fino a superarne la crescita netta.

Fatih Birol, direttore esecutivo dell’IEA, ha dichiarato che si prevede una crescita di 1000 GW (Gigawatt) nel settore delle energie rinnovabili per il 2022, paria circa la metà dell’energia prodotta con il carbone, che ha impiegato 80 anni per arrivare a questa supremazia.

Stiamo vivendo una nuova Era del Fotovoltaico”, afferma Birol, l’IEA prevede che la crescita della produzione di energia da Pannelli solari fotovoltaici sarà superiore a quella di qualsiasi altra tecnologia rinnovabile entro il 2022.

Le energie rinnovabili hanno rappresentato quasi due terzi della nuova potenza energetica netta di rete nel 2016. Nel 2016, quasi 165 gigawatt (GW) sono entrati in linea.

Le quote di energia elettrica prodotte con i pannelli fotovoltaici nel 2016 sono superiori a quelle di qualsiasi altra fonte (vento, carbone, gas e nucleare) e oltre il 50% di queste quote sono prodotte da un unico paese: la Cina.

Nel 2022 India, Cina e Stati Uniti da soli rappresenteranno i due terzi dell’espansione della produzione mondiale di energia da fonti rinnovabili.

La produzione di energia elettrica rinnovabile aumenterà di un terzo nel 2022, ciò significa che tra 5 anni l’elettricità prodotta da fonti rinnovabili potrebbe coprire il fabbisogno energetico di Cina, Germania e India.

Il costo della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è destinato a scendere

Negli ultimi 3 anni il costo degli impianti fotovoltaici è diminuito della metà e l’IEA si aspetta che il prezzo si dimezzi ancora nei prossimi 3 anni.

In alcuni paesi, come la Cina, questi costi rendono già gli impianti fotovoltaici competitivi rispetto alla produzione di energia con altre fonti fossili, mentre in altri stati del mondo c’è ancora bisogno di incentivi.

Energie rinnovabili: nuovi scenari

 

  • Lo stoccaggio: Nei prossimi 5 anni IEA ipotizza che più della metà dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili potrà essere immagazzinata, in questo modo si potranno integrare più fonti rinnovabili per produrre energia (ad es. pannelli fotovoltaici con impianti eolici) e questo sarà possibile sia per le grandi aziende che per le abitazioni.

 

  • Crescita off-grid: assisteremo anche alla crescita della produzione i energia elettrica da parte di quelle Nazioni che non sono nella rete mondiale di produzione di energia perché si trovano in paesi isolati (in alcune zone di Africa e Asia). Oltre 70 milioni di persone nel 2022 disporranno di energia elettrica che oggi non hanno.

 

  • Energie rinnovabili e trasporti: Entro il 2022 è previsto anche un incremento dell’uso di macchine elettriche, che tuttavia appare uno sviluppo più lento rispetto al settore della produzione di energia elettrica.

Questo “balzo” nella crescita della produzione di energia, soprattutto nel settore fotovoltaico e nell’eolico, ci fa ben sperare che questa tendenza porti a un miglioramento nel lungo termine per contrastare le imponenti variazioni climatiche.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *