La domotica per la casa spiegata in modo semplice

5 Lug 2018 - Residenziale, Risparmio ed efficienza

La domotica per la casa spiegata in modo semplice

Cos’è la domotica, a cosa serve, perchè è utile, quanto costa, cos’è l’ECOBONUS2018 e soprattutto come può farti risparmiare.

 

Cos’è la Domotica?

Si sente parlare di Domotica, tanto che ti può venire in mente che sia solo una moda.

In realtà è un sistema elettrico ed elettronico in grado di mettere in comunicazione tra di loro i vari impianti della nostra casa, che diventano gestibili anche a distanza tramite touchscreen o il proprio smartphone.

Cosa significa Domotica?

La parola, coniata negli anni novanta, deriva dal dŏmŭs (casa in Latino) e robotica.

Un altro modo per definire questa tecnologia è “casa intelligente(Smart home), perché grazie a questo tipo di impianto potrai migliorare la vivibilità della casa e i consumi di energia.

In inglese si chiama home automation” e indica tutti quei sistemi che rendono la tua casa più facile da ges

tire in ogni suo aspetto.

A cosa serve una Casa intelligente?

Le apparecchiature della casa intelligente sono in grado, dopo programmazione, di svolgere azioni ripetitive in modo autonomo.

Questo permette di ottimizzare il consumo di energia elettrica, diminuire la dispersione di calore del riscaldamento, controllare il funzionamento dell’impianto di allarme, azionare gli elettrodomestici, monitorare altri sistemi di sicurezza (antincendio, sovraccarico elettrico, antifumo, ecc).

Quanto può farmi risparmiare?

Senza dubbio la domotica può farti risparmiare in termini di tempo e denaro. In una casa intelligente puoi programmare degli scenari giornalieri, ad esempio scaldare di più una zona della casa in delle determinate ore del giorno, illuminare o alzare le tapparelle in altre zone, in orari diversi e così via.

Il risparmio è dovuto principalmente ad una diminuzione degli sprechi

  • Monitoraggio costante del consumo degli elettrodomestici
  • Eliminazione dei sovraccarichi di corrente che possono generare degli stacchi
  • Controllo delle luci (ad es. luci che rimangono accese per sbaglio)
  • Gestione dell’impianto di riscaldamento e climatizzazione della casa

Quanto costa un impianto?

Ovviamente non può esserci un costo standard, molto dipende dalla grandezza della casa e dalla complessità delle funzioni che vuoi installare.

Tieni presente che negli impianti residenziali più complessi, la differenza di costo tra uno tradizionale e uno domotico è minima.

Inoltre, ad oggi, è attiva la possibilità di portare in detrazione fino al 65% delle spese sostenute per rendere la tua casa intelligente (ECOBONUS 2018).

azienda-domotica

Abbiamo cercato di spiegarti passo passo cos’è una casa intelligente, se hai altre domande ponicele pure nei commenti e ricordati che per noi i soldi ben spesi sono quelli investiti in modo consapevole.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *